Comuni interessati: Arcevia, Cerreto d’Esi, Cupramontana, Matelica, Fabriano, Genga, Mergo, Rosora, Sassoferrato, Serra San Quirico, Staffolo.
Riferimento sul territorio: Grotte di Frasassi.
Patrocinio: Comunità Montana dell’Esino-Frasassi, Distretto Scolastico, Provincia di Ancona, Provveditorato agli Studi di Ancona, Regione Marche, Consorzio Grotte di Frasassi.
Progetto e coordinamento: Volfango Santinelli (Direttore CAD).
Staff tecnico: Michele Secchi, Massimo Castellani, Ercole Posa, Aurelio Zenobi (Pres. CAD).
Studio di fattibilità: Michele Secchi.
Target: Mondo della scuola; potenziali turisti; cittadini dei Comuni interessati.

Premessa

Nel momento in cui si va a pianificare il presente progetto, mi sento in dovere di chiarire che da parte del CAD non esiste nessuna velleità di sostituire operatori del settore telematico, ma bensì è presente la necessità e l’importanza di una interattività con tutti i Comuni, le istituzioni scolastiche e le varie associazioni presenti sul territorio non delimitato da precipui confini di appartenenza specifica, ma considerato dal punto di vista logico, della storia e della cultura comune.

Obiettivo

Sarà offerta, a tutti i Comuni, la possibilità di essere immessi nella rete telematica di Internet, a spese del CAD, il quale garantirà loro la programmazione HTML di alcune pagine Web e la pubblicazione delle stesse su apposito sito nel proprio server. I comuni collaboreranno, nei limiti delle loro possibilità, per far si che tutte le scuole del proprio territorio siano collegate, sempre ad opera del CAD, ad Internet e, nello stesso tempo, renderanno possibile corsi di addestramento sull’uso di Internet rivolti a cittadini residenti sul loro territorio. I Comuni aderenti a questa iniziativa si assoceranno al CAD alle condizioni previste dallo statuto dello stesso.

Finalità

Il turista telematico avrà così la possibilità di visitare in maniera veloce tutti i Comuni aderenti a questa iniziativa, soffermandosi su quegli aspetti di preminente (per lui) interesse. Avrà modo di programmare, in questa maniera, una sua eventuale visita in carne ed ossa controllando tutte quelle variabili (tempi di percorrenza, orari dei musei, strutture recettive, informazioni varie) altrimenti di difficile acquisizione. Con un semplice click potrà vedere le attrattive più importanti del comune contattato, spedire una lettera al Sindaco, prenotare una visita ad un museo od un pranzo al ristorante, progettare un’escursione in un determinato ambiente naturale, mettersi in contatto con le scuole, ecc… Sempre con un click, al ritorno, potrà scrivere una lettera all’assessore al turismo con le sue osservazioni, apprezzamenti, consigli, rimostranze. Da non sottovalutare anche il fatto che, per via telematica, il cittadino oltre a conoscere meglio il proprio Comune, potrà instaurare direttamente con il Sindaco o l’amministrazione nel suo insieme, una interazione veloce per richieste specifiche, delucidazioni, proposte, stimoli ecc… Quanto sopra non sarebbe comunque sufficiente, per il CAD, a giustificare lo sforzo che si accinge a fare se non fosse per il fatto che in questo modo si offrirebbe, agli alunni ed agli insegnanti, la possibilità di conoscere razionalmente il proprio territorio e, soprattutto, il territorio dei Comuni circostanti inteso come opportunità di conoscenza più approfondita delle risorse culturali, sociali, storiche che, per contiguità sono a volte prosecuzione, a volte la trasformazione (dovuta a diverse variabili) delle proprie. Gli alunni e gli insegnanti potranno instaurare, via e-mail, una comunicazione di tipo verticale con gli enti preposti al governo del territorio, con quelli più lontani o addirittura con referenti esteri; nel contempo, potranno aprire una comunicazione orizzontale con tutte le scuole interessate a questo progetto, con quelle più lontane o addirittura disperse nei più remoti angoli della terra. Tutto questo con la facilità e la rapidità di un mondo che non conosce più barriere dovute alla lontananza; un mondo che sta diventando sempre più un villaggio globale.

Il Direttore Tecnico
Volfango Santinelli

Scopri di più!